Barometro dei trasporti 2015: dal crollo di novembre all’impennata di dicembre

Nel quarto trimestre del 2015, il Barometro dei trasporti di TimoCom ha registrato valori notevolmente al di sotto delle attese, come testimoniato dal rapporto carichi-mezzi, pari a 46:54. Ad influire sul risultato sono stati i dati economici europei in ribasso, il pessimismo delle aziende, il problema dei rifugiati. A ottobre, invece, il settore dei trasporti aveva mantenuto il trend positivo dell’estate. A far registrare un crollo dei volumi di carico è stato novembre, periodo in cui la percentuale di carichi ha perso undici punti percentuali: alla fine del mese il rapporto carichi-mezzi era pari a 38:62. Si è trattato del crollo più pesante avvenuto in un mese dal 2011. Ciò, contro le previsioni di Marcel Frings, Chief Representative di TimoCom e a riprova dell’imprevedibilità delle dinamiche del settore dei trasporti.

La situazione si è sensibilmente modificata a dicembre: a causa del ritardo con cui sia clienti che produttori e fornitori dei servizi di trasporto si sono preparati ad affrontare le festività natalizie, il Barometro ha registrato un’elevatissima crescita, pari a 13 punti percentuali (crescita mai verificatasi da quando vengono rilevati i dati del Barometro dei trasporti). Dicembre si è, perciò, concluso con una leggera eccedenza dei carichi (51:49).
Nel complesso, nel 2015 il bilancio finale ha evidenziato un rapporto carichi-mezzi di 47:53, superiore di due punti percentuali a quello dell’anno precedente. Per il 2016 si prospetta un quadro moderatamente positivo, anche se è difficile fare previsioni a causa del pericolo di attentati terroristici e dei connessi timori, dei contrasti tra i paesi sul problema dei rifugiati, dei crescenti controlli di sicurezza: aspetti, questi, che incideranno sull’economia europea.

Officine BPM, azienda leader negli allestimenti specializzati per automezzi e autoarticolati, opera con professionalità in un settore particolare quale è quello dei trasporti, garantendo efficienza e competitività.

23rd febbraio 2016 News

admin

d