Mercedes reinventa il modo di vivere l’automezzo.

È da poco terminato L’ Internationale Automobil-Ausstellung di Hannover (IAA) dove Mercedes Benz ha presentato, nel dettaglio, quella che è la sua visione per il camion del futuro.

Future Truck 2025, questo il nome del prototipo tedesco.

Poco prima dell’estate era già stato possibile scoprirne l’avveniristico funzionamento, il cui apice era espresso dall’incredibile sistema di guida automatica. Ora, sfruttando la visibilità offerta dal salone di Hannover, la casa di Stoccarda ha deciso di svelare anche design interno ed esterno del proprio prototipo, regalando non poche sorprese.

Gli esterni del Future Truck si presentano morbidi, con superfici studiate per la massima efficienza aerodinamica, anche adeguandosi e sfruttando le nuove legislazioni che nei prossimi anni verranno lanciate dalla maggior parte degli stati europei. La carrozzeria pare non presentare punti di raccordo, nessuna giunzione, bensì un’unica superficie perfettamente levigata ed armonica, ulteriormente valorizzata dalla verniciatura color argento chiaro, che crea particolari giochi di luce e ne accentua i particolari tratti di design. Il tetto sfoggia una forma pensata per la massima efficienza aerodinamica e dal disegno del tutto nuovo, mentre i tradizionali specchietti retrovisori sono sostituiti da minimali telecamere.

Altro capitolo particolarmente interessante è quello relativo ai sistemi di illuminazione. A riposo, il concept Future Truck, non presenta punti luce visibili, nessun faro, ma una volta messo in moto, ecco comparire numerosi spot led a formare sulla carrozzeria la nota silhouette e ad illuminare anche l’interno della possente calandra tipica Mercedes. Il colore delle luci, sfruttando le potenzialità tecnologiche associate ai led, è stato impostato su una duplice modalità cromatica: bianco intenso per la modalità di guida tradizionale e blu pulsante per la modalità di guida autonoma.

Non stupiscono  meno gli interni, dove i designer della Stella hanno compiuto un lavoro certosino, reinventando la cabina di pilotaggio in modo da renderla più adatta a quelle che sono le moderne esigenze di un conduttore di automezzi: massimizzazione degli spazi, finiture premium che ricordano più il salotto di una casa, che non gli interni di un veicolo, con pelle e legno ad occupare gran parte delle superfici. I sedili sembrano quelli di un volo prima classe intercontinentale e nell’accogliente spazio trovano posto addirittura cornici e fotografie, per accompagnare il conducente anche nei viaggi più lunghi e impegnativi.

La strumentazione, così come la plancia, viene infine sostituita da schermi e tablet ad alta risoluzione, per restare coerenti con l’idea di ordine e minimalismo tanto cari ed evidenti in questa spettacolare anteprima di quello che potrebbe riservare il futuro di questa appassionante professione.

Per qualche informazione in più, vi lasciamo alla visione del video ufficiale diramato da Daimler AG.

2nd ottobre 2014 News

admin

d